Morso dalla Testa del Serpente a Sonagli Decapitato

1339

Morso dalla Testa del Serpente a Sonagli

La notizia ha quasi dell’incredibile, in Texas un uomo è stato morso dalla testa del serpente a sonagli che aveva appena decapitato.

Morso dalla testa del serpente a sonagli decapitato
Testa del serpente decapitato

Milo Sufcliffe, l’uomo che è stato morso dalla testa del serpente a sonagli precedentemente decapitato, vive in Texas. I fatti sono stati raccontati ai media dalla moglie dell’uomo, la signora Jennifer Sutcliffe.

Tutto è accaduto nel giardino di casa dove la coppia stava facendo pulizia in vista del barbecue di famiglia tipico del Memorial Day americano

Ad un certo punto la moglie, dopo aver avvistato un serpente a sonagli, ha iniziato ad urlare dallo spavento. Il serpente, lungo circa 1,2 metri, era un esemplare di Crotalus atrox, anche noto come Crotalo adamantino occidentale.

Il marito, non appena accortosi del pericolo, ha preso un badile e con un colpo secco ha decapitato lo sventurato serpente a sonagli. A quel punto la coppia ha tirato un sospiro di sollievo pensando che il pericolo fosse finito.

Morso dalla testa di un serpente a sonagli
Coniugi Sutcliffe

Il Morso

In seguito la donna è tornata in casa per svolgere le proprie faccende domestiche. Dopo soli 10 minuti che la signora Sutcliffe era rientrata in casa ha sentito le urla del marito. La donna si è immediatamente precipitata fuori dove, con grande orrore, ha trovato la testa del serpente a sonagli attaccata alla mano del marito.

Incredibile a dirsi ma l’uomo era stato morso dalla testa del serpenete a sonagli mentre stava cercando di liberarsi dei resti del rettile. Secondo gli esperti, i serpenti possono mantenere i loro riflessi attivi anche per un‘ora dopo essere stati uccisi. Questo si deve al fatto che sono animali a sangue freddo e che non hanno quindi bisogno di grandi quantità di ossigeno per svolgere le loro attività.

Il Salvataggio

La donna ha subito compreso la gravità della situazione ed ha immediatamente chiamato il 911. L’ospedale più vicino era ad un’ora di macchina e tutto quel tempo poteva costare la vita al marito della donna. A quel punto è arrivato un elicottero che ha trasportato d‘urgenza l’uomo all’ospedale.

Morso dalla testa di un serpente a sonagli
Serpente decapitato

Non appena l’uomo morso dalla testa del serpente a sonagli è arrivato all’ospedale, i medici temevano di non poterlo salvare. L’uomo infatti aveva delle emorragie interne, aveva sviluppato uno shock settico ed alcuni organi interni stavano smettendo di funzionare.

Per salvargli la vita i medici lo hanno indotto in coma controllato e lo hanno attaccato ad un respiratore artificiale.

La signoare Sutcliffe ha spiegato ai media che in casi normali di morsi di serpente a sonagli occorrono dalle 2 alle 4 dosi di antidoto. Al marito ne sono state somministrate 26.

L’uomo al momento si sta riprendendo ma ha ancora qualche problema ai reni a causa del veleno del serpente. Il capo del Reptile Discovery Center allo Smithsonian’s National Zoo a Washington, James Murphy, ha dichiarato che i serpenti possono mordere ed uccidere anche dopo che la testa è stata staccata dal corpo.

Murphy consiglia alle persone che incontrano un serpente di evitarlo e soprattutto di non tentare di ucciderlo. È proprio in quel momento infatti che si verifica la maggior parte dei morsi.

Raccolta Fondi

Purtroppo in America la sanità non è gratuita. Milo Sufcliffe, dopo essere stato salvato dai medic,i ha ricevuto un conto di 100.000 $. Per far fronte alle spese, la famiglia ha aperto una raccolta fondi che puoi trovare a questo indirizzo.

Morso dalla Testa del Serpente a Sonagli Decapitato